SGUARDI DI CURA”, L’ALZHEIMER VISTO CON GLI OCCHI DEI FAMILIARI DEI MALATI

Su iniziativa di 50&Più Arezzo, l’associazione degli over 50 della Confcommercio, in collaborazione con il Centro Studi 50&Più nazionale
“SGUARDI DI CURA”, L’ALZHEIMER VISTO CON GLI OCCHI DEI FAMILIARI DEI MALATI
Giovedì 27 settembre 2018 alle ore 15.30 presso la Confcommercio di Arezzo (in via XXV Aprile 12) cinenarrazione curata dalla dottoressa Anna Maria Melloni, per scoprire la malattia dalla parte dei “caregiver” attraverso sequenze tratte da film come “Still Alice” o “Una sconfinata giovinezza”. Appuntamento ad ingresso libero gratuito.
Che cosa significa assistere un familiare malato di Alzheimer? Quale è il vissuto comune a chi condivide questa difficile esperienza? È a questi temi che sarà dedicato il seminario “Sguardi di cura”, in programma giovedì 27 settembre 2018 alle ore 15.30 presso i locali della Confcommercio di Arezzo (in via XXV Aprile 12).
L’incontro è organizzato da 50&Più Arezzo, l’associazione degli over 50 della Confcommercio, in collaborazione con il Centro Studi di 50&Più nazionale, non a caso nella settimana in cui ricorre la Giornata mondiale dell’Alzheimer, che si celebra ogni anno il 21 settembre.
Di fatto, consiste in una coinvolgente cine-narrazione curata dalla dottoressa Anna Maria Melloni, che attraverso l’ausilio di sequenze significative di film cercherà di far capire la malattia dalla parte dei cosiddetti “caregiver”, termine inglese ormai entrato a far parte dell’uso quotidiano e che indica “coloro che si prendono cura”, ovvero i familiari che assistono un congiunto ammalato e/o disabile, affrontando problemi ed emozioni contrastanti.
Le sequenze cinematografiche, tratte da pellicole come “Still Alice”, “Lontano da lei” o “Una sconfinata giovinezza” di Pupi Avati, favoriranno quindi l’immedesimazione e la comprensione empatica di quel vissuto intimo e complesso che caratterizza le tante storie che si celano dietro la malattia.
L’appuntamento è ad ingresso libero e gratuito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.