L’igienista dentale fra gli anziani della casa di riposo di Montevarchi

Il progetto, che rientra nell’ambito delle iniziative di “Un sorriso per la vita” promosso dalla Asl, è arrivato quest’anno alla casa di riposo di Montevarchi, per volontà dell’Amministrazione comunale e della Asp. Visite di controllo ai 73 ospiti, e interventi per migliorare la salute del cavo orale

Uno screening sulla salute del cavo orale dei 73 ospiti della Casa di riposo di Montevarchi: è stato questo il principale obiettivo del progetto partito quest’anno alla Asp, in sinergia fra Asl Toscana Sud Est, Amministrazione comunale, casa di riposo e associezione Koiné.

“Sono molto felice che si sia attivato questo progetto, che ho fortemente voluto – ha spiegato il sindaco Silvia Chiassai Martini – ritengo molto importante garantire agli anziani ospiti della nostra casa di riposo una visita dell’igienista dentale che possa evidenziare eventuali problemi e individuare un percorso per correggerli”. Il progetto è partito ad aprile: “Ha riguardato i 73 ospiti – ha spiegato la presidente della Asp, Luisa Granelli – e per 12 di loro si sono individuate problematiche a cui hanno fatto seguito trattamenti e interventi ambulatoriali. Tutto questo è stato preceduto da una fase di formazione del personale, fondamentale fra operatori ed infermieri”.

Come spiegato dalla responsabile Asl Lorella Nocentini e dall’igienista dottor Tommaso Tinti, “il progetto rientra nell’ambito del piano ‘Un sorriso per la vita’, che la Asl ha elaborato per le fragilità: in particolare bambini, anziani e donne in gravidanza. Per quanto riguarda gli anziani, era partito in via sperimentale a Terranuova e ha poi trovato il grande favore dell’Amministrazione di Montevarchi per attivarlo qui, alla Asp. Nelle scuole, invece, c’è stata piena adesione di tutti i dieci istituti comprensivi del Valdarno aretino, con controlli e attività di prevenzione; infine, abbiamo seguito finora 110 gestanti”. Alla casa di riposo, tutto lo screening è stato completamente gratuito per gli utenti, in carico alla Asl.

 

Glenda Venturini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.