#IlSorrisodelFuturo: Connessione internet, in Italia diminuisce il digital device

La buona notizia ci dice che nel nostro paese il digital device, termine con cui si definisce il divario tra la popolazione con accesso ad Internet e quella che ne è priva, è in netta diminuzione. Resta pur sempre il fatto che l’Italia si trova ancora agli ultimi posti in Europa per dimensione di tale divario. D’altra parte sembrerebbe un problema non solo infrastrutturale ma anche culturale: secondo il rapporto Istat “Cittadini, Imprese e ICT” del 2017, infatti, quasi un italiano su quattro considera il web uno strumento secondario e opzionale. Questo dato appare inevitabilmente destinato a cambiare, soprattutto grazie all’apporto dato dalle nuove generazioni, che si dimostrano sempre più internet addicted. Vediamo quali sono le novità più interessanti che si prospettano all’orizzonte e che fanno ben sperare per il prossimo futuro.

 

L’Italia fa passi da gigante

In Italia le cose stanno cominciando a muoversi davvero, visto che a Bruxelles è stato presentato un piano di sviluppo della rete, da inserire nell’Agenda Digitale Europea. Un progetto denominato “Piano Strategico Banda Ultra Larga”, che si pone l’obiettivo di coprire con la fibra ottica e la banda larga, l’85% del territorio nazionale entro il 2020. Connessioni che, data l’alta tecnologia che la fibra è in grado di reggere, toccherebbero velocità fino a 100 Mbps, mentre la banda larga la porterebbe almeno a 30 Mbps. D’altronde i miglioramenti cominciano a notarsi in molte città, sia come velocità che come copertura: per rendersene conto, basta consultare i dati delle misurazioni. Infatti, il progetto “Misura Internet Mobile” dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, rileva un aumento della velocità di trasmissione dati del 10% in upload e del 12% in download, con una media di 20 Mbps, in oltre il 50% delle città campione del test. Tra le città che stanno crescendo, ad esempio, c’è anche Bari dove il download dei dati, con i suoi 34 Mbps, è aumentato del 16%, mentre l’upload, di 21 Mbps, è cresciuto del 14%. Un risultato che la pone sullo stesso piano di città più grandi come Napoli e Bologna, nelle quali si registrano cifre simili.

 

Tutte le possibili soluzioni per portare Internet nel Paese 

Abbattere il Digital Device vuol dire portare Internet in tutto il Paese, fornendo ovunque un collegamento stabile e veloce, almeno per quello che riguarda l’aspetto tecnologico. Tra le varie soluzioni disponibili al momento troviamo anche la connessione tramite onde radio, ideale per le aree non coperte dalla linea fissa sviluppata da operatori come Linkem. Per avere un’idea del funzionamento e sapere come fare ad attivare la rete Linkem basta andare sul sito dedicato: ormai anche per svolgere questo genere di operazioni avere la rete internet è fondamentale. Tale tecnologia, infatti, viene innanzitutto sfruttata per i servizi ai cittadini ed è importante, pertanto, che la gente comune venga messa nelle condizioni di poterla usare. Ciò implica una navigazione agevole tra i dati grazie a strumenti facili e accessibili a tutti: in sintesi quella che si può definire una matura cultura digitale, su cui in Italia c’è ancora da lavorare. Alcune nazioni europee si stanno attrezzando molto bene ed hanno già raggiunto cifre ragguardevoli, almeno per quello che riguarda gli impianti, sia espandendo la rete tradizionale, sia facendo ricorso a supporti di trasmissione differenti dal cavo. Come visto poco sopra, anche in Italia si stanno diffondendo tecnologie sempre più innovative: bisognerà solo attendere un altro pò di tempo per vedere colmato il gap che ci pone ai più bassi livelli in Europa.

 

La rete dei satelliti

Intanto, a livello globale, si sta lavorando per costruire una rete di satelliti, collegati tra loro e in grado di garantire entro il 2027 il collegamento ad Internet da qualsiasi angolo sperduto del Pianeta. Tutto questo è ovviamente ancora in fase di sperimentazione ma sembra che, con costi accessibili e una tecnologia alla portata di tutti, si possa presto arrivare a eliminare il digital device ovunque nel mondo.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.